Benvenuti nella rete civica del comune Castiglione dei Pepoli(BO) - clicca per andare alla home page
cerca per parola nel sito
motore di ricerca

ti trovi in HOME » Amministrazione trasparente » Controlli sulle imprese

clicca per stampare il contenuto di questa paginastampa

Controlli sulle imprese

Ai sensi del D.lvo n. 33 del 14.03.2013 ed in particolare a quanto previsto dall’art. 25, entrato in vigore il 20 aprile 2013, l’Amministrazione Comunale di Castiglione dei Pepoli rende noto che gli organi di vigilanza dipendenti, espletano i controlli alle imprese operanti nel territorio secondo la normativa di riferimento per tipologia di attività (link procedimenti SUAP).

Oggetto dei controlli è la verifica della conformità delle attività esercitate a quanto autorizzato, ovvero contenuto nelle dichiarazioni rilasciate dagli imprenditori negli atti sostitutivi delle licenze per l’esercizio dell’attività, nonché del rispetto delle prescrizioni normative in particolare in materia di igiene e salute pubblica, pubblica incolumità e tutela della quiete pubblica individuate dal legislatore con leggi e regolamenti specifici per ogni settore di attività, che data la loro molteplicità, non è possibile enucleare dettagliatamente.

In generale si evidenzia che, qualora l’attività sia esercitata all’interno di locali, occorre che questi abbiano l’idonea destinazione d’uso così come, nel caso di attività potenzialmente lesive della salute pubblica od in quelle in cui vi sia manipolazione di alimenti e bevande, o comunque oggetti che possano venire direttamente a contatto con l’utenza, quali forbici pettini e simili, occorre il possesso di autorizzazioni sanitarie ovvero di atti equipollenti quali autocertificazioni denominate notifiche sanitarie.

Per alcune attività che richiedono particolari competenze professionali, quali quelle dei servizi alla persona, pubblici esercizi, addetti alla sicurezza e simili, può essere richiesto il possesso di particolari requisiti soggettivi quali il conseguimento di attestati professionali o speciali abilitazioni; in ogni caso è sempre necessaria, per il titolare e, ove richiesto, per il responsabile tecnico, la preventiva iscrizione al registro delle imprese, l’assenza di precedenti penali specifici ovvero l’assenza di cause ostative all’esercizio della professione.

Normalmente le attività sono libere ma per determinate categorie di professioni, stante la peculiarità del servizio offerto, può essere stabilito un contingente numerico, ad esempio per le attività di trasporto pubblico (NCC autovetture) e per le farmacie.

In caso di attività potenzialmente lesive per la sicurezza delle persone possono essere necessari i relativi atti autorizzativi rilasciati dal Comando dei Vigili del Fuoco ovvero dalle Commissioni di Vigilanza.

Poiché quasi tutte le attività di impresa necessitano quantomeno della preventiva Segnalazione Certificata di Inizio Attività, da presentarsi al Comune si consiglia, prima di intraprendere qualunque attività imprenditoriale, di prendere contatto con lo Sportello Unico delle Attività Produttive comunale per ottenere ragguagli in merito all’esercizio che si intende avviare ovvero alle iniziative che si vogliono adottare.

 

CONTROLLI  SPECIFICI EFFETTUATI SULLE IMPRESE CONCORRENTI/AGGIUDICATARIE IN SEDE DI PARTECIPAZIONE A GARA D’APPALTO

Controllo su dati previsti dall’art. 38 codice appalti:

Acquisizioni di dati in possesso dell’Autorità Giudiziaria, o presso Prefetture (situazioni relative a stato di fallimento, liquidazione coatta, concordato preventivo, misure di prevenzione di cui all’art. 38, c. 1, lett. b), sentenze di condanne passate in giudicato per reati gravi in danno dello stato o della comunità incidenti su moralità professionale, misure relative a normativa antimafia, iscrizione nel casellario informatico per aver presentato false dichiarazione o documentazioni su condizioni di partecipazione a gara);

Acquisizioni presso CC.I.AA di dati relativi alla ditta;

Acquisizioni presso i competenti Uffici Entrate regionali del MEF di dati relativi al regolare pagamento di imposte e tasse;

Acquisizioni presso i competenti Uffici Provinciali di dati relativi al rispetto della legislazione in tema di lavoro dei disabili;

Acquisizione di DURC presso i competenti uffici IMPS INAIL, come ribadito da art. 38 Dlgs. 163/2006, comma 3.

Controllo su dati previsti dall’art. 39 codice appalti:

Acquisizioni presso CC.I.AA di dati relativi alla idoneità professionale della ditta

Controllo su dati previsti dall’art. 41 codice appalti:

Acquisizioni presso enti e privati di dati relativi alla capacità economica e finanziaria dei fornitori e prestatori di servizi (certificazione consistente in referenze bancarie, o altra idonea certificazione)

Controllo su dati previsti dall’art. 42 codice appalti:

Acquisizioni presso enti e privati di dati relativi alla capacità tecnica e professionale dei fornitori e prestatori di servizi (controllo presso i destinatari dei beni e forniture concorrenti alla formazione del fatturato indicati dalla ditta)

CONTROLLO EFFETTUATO D’UFFICIO SUL CONFORME ADEMPIMENTO DELLE PRESTAZIONI A SEGUITO DI AGGIUDICAZIONE

Le ditte risultanti aggiudicatarie dalle relative procedure sono comunque soggette, per verificarne il conforme adempimento delle prestazioni, ad altri particolari controlli espressamente disciplinati in capitolati e disciplinari di gara, in relazione alla specificità dei beni e delle forniture. Tali controlli possono consistere in collaudi, ispezioni o altro tipo di verifica all’atto della consegna dei beni, o anche in un momento successivo (soprattutto nel caso di forniture periodiche) o comunque nel corso della prestazione di un servizio. Tali controlli sono specificamente disciplinati negli atti di gara noti a tutte le ditte partecipanti, e richiamati nel relativo atto contrattuale stipulato con la ditta aggiudicataria.

B) Elenco degli obblighi e degli adempimenti oggetto delle attività di controllo che le imprese sono tenute a rispettare per ottemperare alla disposizioni normative (art.25 v,1, lett.b).

Per i controlli sulle dichiarazioni fornite in sede di partecipazione a gara, le ditte partecipanti sono tenute ad obbligo di veridicità, in relazione alla ricorrenza delle effettive situazioni dichiarate, ai sensi della L.455/2000.

Per i controlli effettuati sul conforme adempimento delle prestazioni a seguito di aggiudicazione, le ditte sono tenute al corretto e diligente adempimento secondo quanto previsto dai capitolati, disciplinari ed atti di gara comunque relativi all'affidamento aggiudicato.

 

scritto da Sandra Fiocchi  Data ultima modifica 16/12/2013
Eventi e appuntamenti
<< febbraio 2018 >>
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28        
             
 
 

Comune di Castiglione dei Pepoli:  Piazza Marconi, 1 40035  telefono 0534-801611  fax 0534-801700  Pec comune.castiglionedeipepoli@cert.provincia.bo.it  P.iva 00702191206
Questo sito internet è valido html 4.01 strict, clicca per accedere al validatore html 4.01, il sito verrà aperto in una nuova finestra
Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra
sito internet validato wcag wai a